Guida acquisto biciclette elettriche

Come funzionano queste biciclette elettriche?

L’ operazione è molto semplice grazie ad un meccanismo denominato Assisted Pedaling System, detto anche P. A. S.. o Pedelec. Questo meccanismo è dotato di un sensore che rileva la velocità del pedale o la forza trasmessa ai pedali. D’ altra parte, un controllore elettronico fornisce alimentazione al motore (grazie alle informazioni fornite dal sensore) e aiuta la bici elettrica a raggiungere una certa velocità e forza. Quando si smette di pedalare o si aziona il freno, il meccanismo si arresta e il motore smette di funzionare.

Questi motori sono detti “brushless” perché non hanno spazzole, hanno maggiore durata, efficienza e potenza con bassi consumi e bassissimo rumore.

Uno dei principali vantaggi di questo sistema è che non deve necessariamente essere attivato, potendo disconnettersi in modo da poter pedalare come una bicicletta tradizionale, potendo così adattare l’ uso e le circostanze di ogni momento.

Quale bicicletta elettrica scegliere?

Le biciclette elettriche sono diventate un veicolo molto comune in tutta Europa perché consentono di utilizzare un mezzo di trasporto ecologico senza dover rinunciare all’ indipendenza di un proprio veicolo.

Affinché una bicicletta elettrica possa essere considerata tale in Europa, essa deve soddisfare una serie di requisiti:

Possedere pedali (se non li avessi, sarei stato classificato come ciclomotore o moto)
di potenza inferiore o uguale a 250 W
Per raggiungere una velocità massima di 25 km/h.
Le caratteristiche più importanti nella scelta di una bicicletta elettrica
Le biciclette elettriche non emettono gas che inquinano o danneggiano l’ atmosfera e sono straordinariamente efficienti dal punto di vista energetico ed economiche perché consumano circa 1 kW/h ogni 100 km. A differenza di altri veicoli elettrici, come le automobili, questi sono molto più economici.

Le biciclette elettriche sono un prodotto ideale per qualsiasi tipo di persona, indipendentemente dall’ età, dalle condizioni fisiche… poiché non è necessario avere delle abilità speciali, o fare qualsiasi sforzo sollevato dall’ aiuto del motore.

Hanno anche molti altri vantaggi, come ad esempio:

Grazie alle nuove batterie e ai nuovi materiali utilizzati hanno raggiunto un’ autonomia di circa 100 km (anche se varia a seconda della batteria).
Ci sono anche modelli pieghevoli, che li rendono facili da trasportare e meno costosi.
Suggerimenti da prendere in considerazione prima di scegliere una bicicletta elettrica
Tuttavia, ci sono molti altri aspetti da considerare prima di scegliere una bicicletta elettrica:

Quali sono i due tipi di biciclette elettriche sul mercato:
Attualmente possiamo trovare due diversi tipi di biciclette elettriche:

La bicicletta elettrica standard: quella fornita con il motore equipaggiato in fabbrica. Uno dei principali svantaggi è che sono un po’ più costosi e trovare ricambi compatibili in caso di guasto può essere complicato.

Bicicletta tradizionale con kit installato: sono quelle tradizionali con motore adattato, rendendola in breve tempo una bicicletta elettrica. Il vantaggio principale è che si può equipaggiare la bicicletta con il motore. Tuttavia, se non si dispone di un kit di conversione veloce, si dovrebbe pagare per l’ installazione del motore, che è costoso e alla fine non sarà redditizio.

 

L’ evoluzione della bicicletta tradizionale verso quella elettrica ha portato ad un miglioramento dei mezzi di trasporto “ecologici” e salutari per eccellenza dall’ invenzione della ruota.

I Paesi Bassi e il Belgio sono due dei paesi che hanno l’ uso più diffuso di biciclette elettriche, è il principale mezzo di trasporto. I cittadini lottano quindi contro l’ aumento dei prezzi del petrolio.

Acquistare una e-bike, più redditizia di una tradizionale
Le biciclette sono state uno dei principali mezzi di trasporto nelle città europee dall’ inizio del XX secolo fino allo scoppio della guerra mondiale.

Nonostante l’ aspetto e il successivo sovraffollamento dell’ auto, la bicicletta ha continuato ad essere ampiamente utilizzata a causa degli enormi vantaggi che aveva, è uno degli esercizi principali che c’ è, ed è anche non inquinante perché non utilizza benzina o gas.

La bicicletta elettrica non intende competere sul mercato con le biciclette tradizionali, ma piuttosto aumentare, grazie all’ utilizzo del motore a batteria, tutti i vantaggi già disponibili alla bicicletta tradizionale, che oggi sono: è il mezzo di trasporto più “ecologico”, permette di percorrere distanze più lunghe e ridurre l’ usura di pendii e terreni ripidi.

Questo motore non significa che la moto si muova da sola (il motore dipende dalla pedalata che deve muoversi), ma dà un impulso quando si affronta un pendio ripido o un terreno ripido.

La bicicletta elettrica è anche molto più economico di un’ auto elettrica o una moto a benzina, se si deduce anche quello che si risparmia su assicurazione, lasciare, carburante… è infinitamente più redditizio.

D’ altra parte, la possibilità di andare in bicicletta lungo piste ciclabili o sul marciapiede è un altro vantaggio da considerare. Tutti questi vantaggi hanno, alla fine, ripercussioni positive sulla vostra vita quotidiana.

Sarete quindi in grado di raggiungere mete che prima erano molto lontane; sarete in grado di effettuare un allenamento fisico assistito, con uno sforzo fisico che crescerà gradualmente man mano che il supporto del motore diminuisce. E naturalmente, si può anche essere parte della mobilità “verde” della vostra città.

Prima di scegliere una bicicletta elettrica, ci si dovrebbe chiedere circa l’ uso che si sta per fare del veicolo in quanto ci sono diversi tipi di biciclette elettriche.

Come scegliere le mountain bike elettriche?

Se volete farlo per gli itinerari di montagna, avrete bisogno di bici elettriche fuori strada, vale a dire, mountain bike che sono pronti a far fronte alle condizioni speciali di questo terreno e di cavalcare su pendii più ripidi.

In questo senso, la Greenway Electric Mountain Bike è una scelta eccellente. Ha un motore elettrico da 250W, pneumatici da 26 pollici per affrontare i terreni più difficili, una batteria al litio Samsung DC36 V con una gamma totale di 80 chilometri per carica.

Inoltre, la bicicletta elettrica Moma è una bicicletta ideale per gli itinerari di montagna. Pieghevole e dotato di telaio in alluminio, il suo motore da 250W funziona ad una velocità massima di 25 km/h, mentre la batteria al litio offre un’ elevata autonomia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *